Isis, Minniti: Nemico raffinato, muoversi come un sistema che evita espansione paura

by Icsa | mercoledì, Feb 18, 2015 | 238 views

Roma, 18 febbraio 2015 – Il Velino / AGV NEWS

Il sottosegretario: In questa partita si vince o si perde: non c’e’ pareggio

“Dobbiamo capire che di fronte abbiamo un nemico raffinato e dobbiamo muoverci come un sistema che comprende e evita l’espansione della paura”. Lo ha affermato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alle informazioni per la

sicurezza, Marco Minniti, nel suo intervento al convegno su “Stato islamico e minaccia jihadista: quale risposta?”, organizzato a Roma presso il Centro Alti studi per la difesa (Casd) da Fondazione Icsa (Intelligence Culture and Strategic Analysis) e Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza (Dis). “Il terrorismo internazionale e’ convinto che l’opinione pubblica sia il punto debole dei Paesi occidentali, crede che ad un certo punto non reggera’ – ha sottolineato il sottosegretario -. E’ invece un punto di forza delle nostre democrazie: serve una risposta del sistema Paese. Abbiamo di fronte un terrorismo molecolare – ha aggiunto Minniti -, che tiene insieme lupi solitari e combattenti stranieri: non c’e’ una direzione strategica. Chi agisce non e’ attivato da un comando, lo fa dentro un sistema di relazioni: siamo di fronte al massimo dell’imprevedibilita’”.

Like it? Share it!

Leave A Response