Scroll to Top

Fondazione Icsa


Icsa

This user hasn't shared any profile information

  La Fondazione ICSA organizza la prima edizione del “Corso di formazione per security manager”, destinato in particolare a quanti ricoprono ruoli e incarichi specifici legati alla funzione security, nonché a quanti rivestono funzioni di rappresentanza, amministrazione, direzione, gestione o controllo all’interno di enti pubblici economici, società, imprese,...

Militari italiani in Niger al fianco della Francia? “Si declama la difesa europea ad ogni piè sospinto ma poi a guidare sono ancora gli interessi nazionali dei soliti noti”. A dirlo non è una persona qualsiasi. Leonardo Tricarico è presidente della fondazione Icsa e già Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica militare. Raggiunto telefonicamente, commenta...

  Intervista Gen. Tricarico – Resto del Carlino 10.09.2017 ...

RISCHI E RESPONSABILITÀ D’IMPRESA: LE SFIDE GLOBALI DELLA SICUREZZA, LA TUTELA DEGLI INTERESSI NAZIONALI ALL’ESTERO E LA CENTRALITÀ DEL SECURITY MANAGER IL PUNTO SULL’APPLICAZIONE DEL DLGS 231/2001   Il rispetto della compliance normativa aziendale ispirata dalle direttive fissate nel decreto legislativo 231/2001, ha assunto una centralità strategica in tutti...

  Interior minister Marco Minniti went to Libya in an attempt to reduce migrant flows, earning praise and condemnation in equal measure for his approach. Roma, 7 settembre 2017 – The Guardian Online   In his eight months in office, Marco Minniti, the austere Italian interior minister, has overseen a huge reduction in the number of African migrants and refugees...

Per Tricarico e Camporini, il vero rischio sta nell’imprevedibilità di Kim e Trump. “Al 38° parallelo operazioni chirurgiche impossibili, si rischia un’ecatombe” Roma, 4 settembre 2017 – Huffingtonpost.it   Se a fronteggiarsi fossero due persone ragionevoli, il rischio di una guerra nucleare tra Corea del Nord e Stati Uniti sarebbe...

New York, 4 agosto 2017 – Jason Horowitz, “The New York Times”   During a visit to Moscow in 1980, Marco Minniti, a bald and bold young functionary in the Italian Communist Party, mortified his comrades by asking a Red Army general why the Soviets had occupied Afghanistan. The general pointed south on a map and explained that the faraway land mattered...

— Blog in costruzione — ...